Orient Express: un viaggio da sogno sul Venice Simplon

Il leggendario treno di lusso ha ripreso definitivamente a viaggiare nel 2009

Diciassette carrozze blu che attraversano l'Europa per più di 30 settimane l'anno: viaggiare immersi nelle atmosfere degli anni ‘20 è ancora possibile, grazie al Venice Simplon Orient Express. Questo treno di lusso ha rinverdito i fasti del celebre Orient Express, inaugurato nel 1883, che copriva la tratta compresa tra Parigi, Vienna e l'allora Costantinopoli, l’attuale Istanbul.

Il 1919 è l’anno in cui entra in funzione la tratta italiana - l’Orient Express Italia - in seguito all'apertura del Traforo del Sempione, inaugurato nel 1906 - una galleria ferroviaria che mette in comunicazione l’Italia con la Svizzera e che ha permesso il collegamento tra Parigi, Atene ed Istanbul, passando per Monaco, Vienna, Milano, Venezia, Trieste, Budapest e Bucarest. Il Venice Simplon inizia così i suoi viaggi, proponendo un percorso alternativo rispetto a quello originale, passando proprio attraverso la nuova galleria del Sempione, con capolinea a Venezia.

Il Venice Simplon Orient Express, gemello ed erede del più noto predecessore, è dotato di 11 carrozze letto costruite tra il 1926 e il 1931, mantenute in perfetto stile dell'epoca, quindi eleganti ma allo stesso tempo confortevoli, tutte differenti tra loro e individuabili attraverso un numero. Queste carrozze vintage furono acquisite dal fondatore James Sherwood a partire dalla fine degli anni ’70, e sono tutte sono caratterizzate da arredi e decori di fattura artigianale.

Anche le cabine - che ricordano salottini vittoriani - presentano un aspetto sofisticato, con legni intarsiati, tavolini levigati e comode sedute.

Nelle suite, arredate con letti a castello e bagni restaurati che forniscono acqua calda prodotta da piccole stufe, il servizio è garantito 24 ore su 24 da steward che hanno come mission quella di trasformare il viaggio sul Simplon Orient Express in un'esperienza unica.

La successiva ristrutturazione alle varie parti del convoglio ha comportato un investimento di circa 16 milioni di dollari, ma ha contribuito a mantenere inalterato il fascino del passato, col valore aggiunto di un personale qualificato, in grado di parlare correttamente dalle due alle quattro lingue, compreso l’italiano.

Ad aver ripristinato il treno di lusso è stata la Compagnie Internationale des Wagon-Lits che - in seguito all’interruzione ufficiale del servizio sull’Orient Express avvenuta il 19 maggio 1977 - si è fatta carico del restauro delle cabine e della risistemazione delle vetture. Nasce così il Venice-Simplon Orient Express che, a partire dal 1982, collega Londra e Parigi a Venezia. Nel 2001 poi, viene rimessa in funzione anche la tratta Parigi-Vienna. Dopo anni di sospensioni a causa delle due guerre mondiali - fra il 1914 e il 1921 e fra il 1939 e il 1945 - dal 2009 dunque, il Venice Simplon ha ripreso definitivamente la sua corsa.  

Orient Express: quando la storia ebbe inizio…

Da Parigi a Costantinopoli, passando per Strasburgo, Monaco, Vienna, Budapest e Bucarest: era questo il percorso del leggendario Orient Express che cominciò i suoi lussuosi viaggi attraverso l’Europa il 4 ottobre 1883.

Ma a chi si deve l’idea di realizzare un treno di lusso che - per la prima volta - consentì di collegare l’Europa occidentale con quella orientale, attraversando quasi tutto il Vecchio Continente, lungo il percorso tracciato dal Danubio?

Si tratta del banchiere di origine belga Georges Nagelmackers che, ispirandosi alle accoglienti carrozze ferroviarie americane introdotte da Pullman - le Pullman Sleepers (Cuccette Pullman) - concepì l’idea del meraviglioso convoglio che noi tutti conosciamo.

L’Orient Express diventa il simbolo della Belle Époque. A salire a bordo sono soprattutto personaggi dell’alta borghesia o nobili decaduti che amano viaggiare in modo sfarzoso ed estremamente confortevole.

Il collegamento con l'Italia risale al 1919, a seguito dell'apertura del Simplon Tunnel. Fu così che il Simplon-Orient-Express riuscì a collegare Parigi a Istanbul e Atene via Losanna, Milano, Verona, Venezia, Trieste, Zagabria, Belgrado, Sofia e Salonicco, tratta su cui è ambientato anche il celebre romanzo di Agatha Christie “Assassinio sull'Orient Express”.

Venice Simplon Orient express: prezzi

Per un viaggio da sogno su questo treno di lusso è richiesto il rispetto del dress code, oltre che del bon ton: gli uomini devono indossare giacca e cravatta, e a cena lo smoking; le donne sono tenute a vestire in modo sobrio e formale.

Per la tratta Parigi-Venezia la quota a persona supera i 2.000 euro. Sono necessari circa 4.000 euro per la tratta Venezia-Londra. I prezzi salgono ulteriormente se si decide di andare da Venezia ad Istanbul: il viaggio costerà più di 8.000 euro.

Le nuove tratte

Il nuovo percorso del Venice Orient Express consta di 12 tratte. Quella più conosciuta è senz’altro la Parigi-Londra che ha una frequenza giornaliera. Il treno Venezia-Parigi effettua diverse tappe intermedie, toccando città come Innsbruck, Praga, Cracovia e Dresda.

A bordo del Venice Simplon è possibile scoprire anche percorsi alternativi a quello originale che interessano destinazioni come Budapest, Istanbul, Vienna e Stoccolma.

Altre tratte che coinvolgono l’Italia sono la Venezia-Vienna e la Venezia-Budapest. Interamente italiano è invece il percorso sulla tratta Venezia-Roma.