Qual è la galleria più lunga d'Italia?

Tra quelle autostradali, il primato spetta al traforo del Frejus

Alpi e appennini: le due catene montuose più grandi d’Italia, ostacoli naturali alla mobilità che hanno reso necessaria la costruzione di infrastrutture complesse per favorire gli scambi tra le persone e le merci.
Per questo, nel corso del tempo, sono stati costruiti numerosi trafori che hanno permesso di superare questi sbarramenti naturali.

Alcuni di essi sono destinati solamente alle automobili, altri unicamente ai treni: l'obiettivo, in ogni caso, è quello di offrire collegamenti più rapidi e diretti.
Esattamente, dove sono situati i trafori in Italia? Alcune delle più importanti gallerie italiane sono state costruite in collaborazione con i Paesi confinanti, dunque con la Francia, con la Svizzera e con l'Austria, arrivando a realizzare grandiose opere di ingegneria ammirate e studiate a livello mondiale.

Ma tra le tante presenti sul nostro territorio, qual è la galleria più lunga d'Italia?

Gallerie autostradali più lunghe: Traforo del Frejus al primo posto in Italia

La galleria autostradale più lunga d'Italia si trova al di sotto delle Alpi, lungo il confine con la Francia, e collega Bardonecchia, in alta Val di Susa, e Modane, nella Savoia francese. Si tratta del Traforo stradale del Frejus, che corre in parallelo al tunnel ferroviario che porta lo stesso nome. Gestita da due società, una francese e una italiana, la galleria è stata aperta al traffico nel 1980, più di un secolo dopo l'apertura al traffico del tunnel ferroviario.
La sua lunghezza totale è di 12,895 chilometri, tanto da farne, per l'appunto, il traforo più lungo d'Italia, seppur in buona parte in territorio francese.

Seconda galleria stradale più lunga d’Italia: Traforo del Monte Bianco

Anche la seconda galleria più lunga d'Italia attraversa le Alpi, e anch'essa collega Italia e Francia. Si tratta del Traforo del Monte Bianco: estendendosi tra Chamonix, in Francia, e Courmayeur, in Valle d'Aosta, misura in totale 11,611 chilometri. Costruito congiuntamente da Francia e Italia, i suoi lavori durarono per 8 anni, tra il 1957 e il 1965.
Il traforo passa sotto l'aplomb della guglia più alta delle Aiguilles de Chamonix, nel massiccio del Monte Bianco: lì, esattamente sotto la guglia Aiguille du Midi, alta 3.842 metri sul livello del mare, lo spessore di copertura granitica al di sopra della galleria raggiunge i 2.480 metri, il record mondiale nel settore delle gallerie autostradali e ferroviarie.

Galleria del Gran Sasso, la terza galleria più lunga d’Italia

Nella classifica delle gallerie più lunghe d’Italia, subito dietro alle due gallerie “gemelle” che connettono Italia e Francia, si trova la Galleria del Gran Sasso.
La terza galleria stradale più lunga d'Italia misura in totale 10.190 metri - valore che la colloca appena fuori dalla top ten mondiale (precisamente, al dodicesimo posto). Primo tra i trafori appenninici, unisce Assergi a Colledara, permettendo quindi un collegamento veloce tra Lazio e Abruzzo passando al di sotto del massiccio del Gran Sasso.
Si tratta peraltro della galleria autostradale a doppia canna più lunga d'Europa: il primo tunnel in direzione Teramo fu scavato a partire dagli anni Sessanta, su progetto di Alpina S.p.A., con i lavori affidati all'impresa CO.GE.FAR. ed apertura ufficiale nel 1984; la seconda via, in direzione Roma, fu aperta solo nel 1993. Non va dimenticato che proprio lì, di fianco al Traforo del Gran Sasso, trovano luogo i laboratori dell'INFN-Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, i più grandi laboratori sotterranei a livello mondiale.

Galleria di Base (Variante di Valico) e Galleria Sant’Antonio-Cepina

Al quarto posto, tra le gallerie autostradali più lunghe d'Italia si trova la Galleria di Base della Variante di Valico (variante che interessa 66,6 km del tratto appenninico della A1). Aperta nel dicembre del 2015, è una galleria a doppio fornice e 3 corsie, lunga 8,590 chilometri e posizionata nella tratta La Quercia(BO)-Aglio(PC) della Variante, opera fondamentale nel rendere più fluido il traffico tra Nord e Sud del Paese.
Non si può dimenticare, infine, la Galleria Sant'Antonio-Cepina, lunga 7,895 chilometri. Inaugurato nel 2000, si tratta di un traforo alpino facente parte della Strada Statale dello Stelvio.

Questo per quanto riguarda le più lunghe gallerie autostradali italiane. Nel nostro Paese, però, esistono anche delle lunghissime gallerie ferroviarie: quale di queste si estende per un maggior numero di chilometri?

Galleria ferroviaria più lunga in Italia: dove si trova?

Nel 2016, in Svizzera, è stata inaugurata la Galleria di Base del San Gottardo: si tratta del tunnel ferroviario ad alta velocità più lungo del mondo, arrivando a ben 57 chilometri di lunghezza. Questa immensa opera di ingegneria elvetica ha superato la Galleria Seikan, in Giappone, che con i suoi 53 chilometri resta comunque la più lunga galleria sottomarina a livello internazionale (anche se va detto che il Tunnel della Manica vanta un tracciato propriamente sottomarino più lungo, di 39 chilometri, rispetto ai 23 del tunnel Seikan).

In Italia non esistono gallerie ferroviarie così estese. Non si supera in nessuna regione infatti, il limite dei 20 chilometri. Almeno per ora: la Galleria del Terzo Valico, nome con cui ci si riferisce solitamente alla ferrovia Tortona/Novi Ligure-Genova, una volta completata – si stima nel 2022 – sarà infatti lunga 27 chilometri. I lavori - ad opera del consorzio Cociv, guidato da Salini Impregilo -sono attualmente in corso, e gli scavi procedono con metodo tradizionale e meccanizzato.

Gallerie ferroviarie più lunghe: Traforo del Sempione e trafori appenninici

In attesa del Terzo Valico, la galleria ferroviaria più lunga d'Italia è il Traforo del Sempione, realizzato in collaborazione tra Italia e Svizzera a partire dal 1898, con l'apertura della galleria nel 1905. Collegando la val D'Ossola e l'alta valle del Rodano – passando sotto ai 3.552 metri sul livello del mare del monte Leone – misura 19.803 chilometri nel tunnel a nord-est e 19.823 chilometri in quello a sud-ovest. Fino agli anni Ottanta è stata la galleria ferroviaria più lunga del mondo.

Per trovare la più lunga galleria ferroviaria totalmente in territorio italiano è necessario spostarsi a livello dell'Appennino, al di sotto del quale scorre la Galleria Vaglia: bisogna infatti evidenziare che, nei 79 chilometri di TAV che collegano Bologna e Firenze, ben 73 sono in galleria. Il traforo Vaglia, da parte sua, è lungo 18,711 chilometri. È dunque di poco più lungo della Grande Galleria dell'Appennino, lunga 18,507 chilometri, posta sempre tra Bologna e Firenze. Questo lungo traforo fu costruito tra il 1923 e il 1934, e all'epoca fu accolto come il secondo più esteso del mondo (subito dopo il già citato Sempione).