L’aeroporto più grande del mondo sarà il Daxing di Pechino

30 settembre inaugurazione dell’aeroporto progettato dall’architetto Zaha Hadid

Daxing di Pechino: è questo l’aeroporto più grande del mondo

Il 30 settembre del 2019. Giorno più, giorno meno è questa la data annunciata dell’apertura del Beijing Daxing International Airport, il nuovo aeroporto di Pechino che ha già prenotato il primato mondiale per numero di passeggeri che sarà in grado di gestire: 72 milioni entro il 2025 e 100 milioni entro il 2040.
Una grande opera che conferma la corsa cinese nelle infrastrutture e inserisce la capitale Pechino nel club delle grandi metropoli mondiali con più di uno scalo intercontinentale, come New York City, Londra, Parigi e Tokyo. Secondo quanto riporta il South China Morning Post, entro il 2025 la città – grazie all’apporto combinato del nuovo scalo con quello dell’Beijing Capital International Airport (attualmente il secondo scalo al mondo) – sarà in grado di gestire un traffico di 170 milioni di passeggeri.

Nuovo aeroporto di Pechino: il progetto

Dopo l’annuncio della fine dei lavori dato il 4 luglio scorso, mancano adesso gli ultimi dettagli per rendere l’impianto totalmente operativo. Per completare l’opera ci sono voluti solo cinque anni di lavoro e sono stati investiti oltre 13 miliardi di dollari americani.
Lo scalo è stato già sottoposto a vari test di funzionamento. Uno dei più importanti si è tenuto il 13 maggio scorso quando alcuni velivoli delle compagnie Air China, China Southern Airlines, China Eastern Airlines e Xiamen Airlines si sono alzati in volo proprio dal nuovo aeroporto.
Nell’insieme un’opera complessa, perché oltre allo scalo sono state realizzate tutte le infrastrutture di trasporto per collegarlo alla città, tra cui una linea ferroviaria tradizionale, un’autostrada e un treno sotterraneo veloce.
Secondo quanto riporta il China Daily, il test di funzionamento del treno veloce è stato realizzato con successo verso la metà di giugno. Il treno è di fatto una linea metropolitana che copre una distanza di 41,1 chilometri in soli 19 minuti raggiungendo la velocità di 160 km/h, e nel suo tragitto interseca tre linee metro.

 
Beijing Daxing International Airport in costruzione
 

Una grande opera sostenibile

Con le sue enormi dimensioni, il progetto del Daxing International Airport (firmato dall’architetto britannico Zaha Hadid) è stato realizzato pensando a un’opera che fosse sostenibile.
Il 10% del consumo energetico dell’intero scalo è garantito da energie rinnovabili; molte aree dello scalo, tra cui i parcheggi e gli hangar sono coperti da pannelli solari, mentre il 100% dell’acqua piovana viene trattato per essere riutilizzato. Anche l’impianto di raffreddamento e di aria condizionata sono in parte alimentati da pompe di calore geotermiche posizionate nel bacino del fiume Yongding.
Nell’insieme sarà un aeroporto votato all’efficienza. Al suo interno sono infatti stati predisposti impianti affinché l’86% dei check-in passeggeri e il 76% dei check-in bagagli vengano fatti in modo automatico.

Il Daxing e gli aeroporti di Pechino

La costruzione del nuovo scalo non è solo una dimostrazione di forza da parte della Cina, ma la risposta ad un’esigenza reale. Secondo Bloomberg dal 2022 quello cinese diventerà il primo mercato mondiale dell’aviazione civile, superando gli Stati Uniti.
L’aeroporto internazionale di Pechino gestisce ogni anno oltre 82 milioni di passeggeri, ma secondo i calcoli ufficiali entro i prossimi due anni raggiungerà il livello di saturazione. Attualmente infatti, oltre 205mila passeggeri transitano ogni giorno per i terminal dello scalo.
Anche il nuovo terminal 3, l’ultimo costruito, che da solo è grande come l’aeroporto di Heathrow, non è più in grado di rispondere alla crescente domanda di traffico.
Da qui l’idea di dar vita a un nuovo aeroporto che potesse superare la capacità di trasporto del primo. L’annuncio della costruzione del nuovo scalo è stato dato proprio dal governo cinese nel gennaio del 2013 e come posizione è stata scelta Daxing, una zona periferica a sud della città (a 46 chilometri da piazza Tienanmen). I lavori sono iniziati nel dicembre del 2014 e nel giugno del 2017 la struttura del terminal principale era già completata.
Adesso, a soli cinque anni di distanza, la nuova maxi opera cinese è pronta per fare il suo lavoro.

NELLO SCALO TRANSITERANNO 72 MILIONI DI PASSEGGERI ENTRO IL 2025 E 100 MILIONI ENTRO IL 2040

L’AEROPORTO È STATO PROGETTATO DALL’ARCHITETTO BRITANNICO ZAHA HADID

CI SONO VOLUTI CINQUE ANNI PER REALIZZARLO E UN INVESTIMENTO SUPERIORE A 13 MILIARDI DI DOLLARI

IL 10% DEL CONSUMO ENERGETICO DELL’INTERO SCALO SARÀ COPERTO DALLE ENERGIE RINNOVABILI

UN TRENO SOTTERRANEO COLLEGA LO SCALO ALLA CITTÀ ALLA VELOCITÀ DI 160 KM/H