Tunnel sotto-
marino: qual è quello più lungo del mondo?

Inghilterra e Francia cedono il passo al Giappone

Nel 1888 Michel Verne, figlio del ben più celebre scrittore Jules Verne, pubblicò un racconto dal titolo “Un Express de l'avenir” - “Un espresso del futuro” - in cui raccontava la costruzione di una immaginaria galleria transatlantica. Da allora, ciclicamente, continuò a tornare l'idea di un tunnel sottomarino Londra-New York, in grado di collegare velocemente i due continenti. Ma se quella continua a essere una fantasia, molti altri tunnel sottomarini - un tempo impensabili - sono invece diventati delle grandissime realtà e vengono attraversati ogni giorno da automobili e da treni. E se oggi siamo stupiti dell'incredibile estensione del tunnel sottomarino più lungo del mondo, tra qualche anno avremo ben altro di cui meravigliarci. In cantiere, infatti, ci sono dei tunnel marini ancora più lunghi, con un progetto in particolare che, se realizzato, supererà il raddoppio del primato attuale.

Il tunnel sottomarino più lungo del mondo

Qual è il tunnel sottomarino più lungo? Non è facile rispondere a questa domanda: dipende infatti dai punti di vista. I candidati sono due. Da una parte c'è la galleria Seikan, in Giappone, e dall'altra c'è il Tunnel della Manica, il famoso tunnel sottomarino Francia-Inghilterra. Il primo è lungo 53,85 chilometri, mentre il secondo si estende per 50,45 chilometri. A quanto pare non ci sarebbero dubbi, con la galleria sott'acqua giapponese a battere il tunnel europeo per ben tre chilometri. Non è però così semplice, in quanto il tunnel della Manica presenta la più lunga sezione sottomarina: il tratto sott'acqua del tunnel sottomarino Francia-Inghilterra è infatti di 39 chilometri, contro i 23 di quello giapponese.

Tuttavia, si tende a riconoscere comunque il titolo di tunnel sottomarino più lungo del mondo alla galleria Seikan. Questa è stata costruita a partire dal 1971, con i lavori arrivati a conclusione nel 1988, per collegare l'isola di Honshū (la più grande del Giappone che ospita Tokyo, Hiroshima, Kawasaki, Kobe, Kyoto, ecc.) a quella di Hokkaidō. L'idea di costruire questo lunghissimo tunnel sottomarino venne accarezzata fin dai primi anni del Novecento, ma si passò alla pratica solo dopo la Seconda Guerra Mondiale, soprattutto per l'affondamento di 4 traghetti a causa di un tifone che provocò la morte di 1.430 persone. La realizzazione del tunnel non fu affatto semplice per via del complesso contesto geologico: i costi finali dell'infrastruttura, anche a causa di allagamenti durante la costruzione, furono in totale di 3,6 miliardi di dollari, ben più di quanto preventivato. Durante i lavori persero la vita 34 operai.

Il tunnel della Manica (che in ogni caso rappresenta la terza galleria più lunga del mondo, dopo la galleria di base del San Gottardo e, per l'appunto, la Galleria Seikan) è stato costruito tra il 1987 e il 1994. Anche in questo caso i costi lievitarono rispetto a quanto preventivato, arrivando a un totale di oltre 10 miliardi di sterline (rispetto ai 3 miliardi stimati all'inizio). Il tunnel è il frutto di idee accavallatesi per lungo tempo: già nel 1802, per fare un esempio, si ipotizzò un tunnel sottomarino per le carrozze tirate da cavalli.
Il tunnel della Manica è composto da 3 gallerie parallele. Le due esterne sono ferroviarie, mentre quella interna, di servizio, è dedicata al trasporto su gomma e ha lo scopo di permettere il passaggio per la manutenzione della struttura e di consentire una via di fuga in caso di emergenza.

Il tunnel sottomarino più lungo al mondo percorribile in auto

Se la galleria del Seikan e il tunnel della Manica sono i due tunnel sottomarini in assoluto più lunghi del mondo, c'è un altro concorrente che guadagna il primato per quanto riguarda il traffico di veicoli su gomma. Il tunnel sottomarino tra Danimarca e Svezia, infatti, è la più lunga galleria sottomarina del mondo per il traffico ferroviario e stradale e si estende per più di 8 chilometri. Ma a stupire, ancor più della lunghezza, è l'ingegnosità dell'opera. Questo tunnel sottomarino fa infatti parte del grandioso Ponte Øresund che collega Copenaghen e Malmö. Inaugurata nel 2000, questa struttura si estende nel mare per 16 chilometri: il ponte vero e proprio solca le onde per 8 chilometri, per poi tuffarsi sotto terra – o meglio, sotto il livello del mare – in corrispondenza di un'isola artificiale.

I tunnel sott'acqua in costruzione

In questi anni si stanno progettando tanti altri tunnel sottomarini: alcuni, come quello che supera lo stretto Øresund, spiccano per ingegno. È il caso – restando nei Paesi scandinavi – del tunnel sottomarino che si sta studiando in Norvegia per agevolare il traffico dal sud al nord del Paese, attraversando uno dopo l'altro i tantissimi fiordi che frastagliano la costa. Si tratta di un progetto ambizioso e molto costoso che richiederà un investimento di circa 25 miliardi di euro e che prevede la costruzione di tanti tunnel sottomarini, uno dopo l'altro, realizzati mediamente a 30 metri di profondità sotto il livello del mare. Tra i principali responsabili del progetto c'è l'italiana Arianna Minoretti, ingegnere capo presso la pubblica amministrazione norvegese dei trasporti.

Sempre nei Paesi del nord Europa si sta progettando la costruzione di un tunnel sottomarino tra Helsinki e Tallin che spicca per estensione: la grandiosa galleria sotto il livello del mare dovrebbe essere costruita attingendo soprattutto a fondi cinesi, da recuperare all'interno dei fondi stanziati per la realizzazione della nuova Via della Seta. In tutto il passaggio tra Finlandia ed Estonia sarà lungo circa 100 chilometri, diventando dunque il tunnel sottomarino più lungo del mondo.

O forse no. Gli stessi cinesi che finanziano questa galleria al di sotto del Mar Baltico si stanno attrezzando per costruire un tunnel sotto il mare di Bohai, tra Dalian, nella provincia settentrionale del Liaoning, e Yantai, nella provincia orientale dello Shandong. Oggi le due città sono collegate da una strada via terra di 1.400 chilometri, percorribile in 8 ore. Grazie alla costruzione del tunnel sottomarino ferroviario, sarà possibile spostarsi tra le due città in 40 minuti. Quando e se verrà realizzato – si stima entro il 2026 – questo tunnel sottomarino sarà lungo 123 chilometri e dunque sarà più lungo della somma della Galleria Seikan e del Tunnel della Manica.