Mosca si affida al suo sindaco tecnologico

La città adotta le tecnologie più moderne per migliorare la qualità della vita

Mosca diventa una città smart

Il sindaco di Mosca procede nella direzione giusta. Da quando è stato eletto nel 2010 il primo cittadino Sergei Sobyanin ha incassato numerosi riconoscimenti internazionali per aver contribuito a migliorare la qualità della vita in una città da 12 milioni di abitanti.
I cambiamenti profondi introdotti anche dall’ex-governatore della regione del Tyumen hanno permesso alla capitale russa di essere apprezzata tanto da esperti quanto da giornalisti.
E la corrispondente del network finanziario Bloomberg ha pubblicato nell’agosto scorso un racconto di come la città sia cambiata e sia divenuta più vivibile da quando lei si è trasferita due decadi fa.
«La Mosca di oggi è pulita, verde e invitante» ha scritto. «E tutto considerato, la guida che sta dietro a questa rinascita è… Sobyanin». La rivista statunitense Forbes ha dichiarato qualcosa di simile giusto pochi mesi dopo. «(Il sindaco) è stato essenziale per la trasformazione della città».
Questa trasformazione ha permesso a Mosca di attrarre talenti e di sfruttare al meglio lo spirito imprenditoriale necessario per crescere, permettendole di conquistare il secondo posto nella classifica stilata da PwC delle 20 principali città mondiali che sono andate ben oltre lo sviluppo economico dei loro paesi.

Un sistema di trasporti intelligenti

Quello che di più importante Sobyanin ha fatto per meritare questi riconoscimenti è aver lanciato una serie di investimenti necessari per superare uno dei problemi più grandi della città: il sistema dei trasporti in ogni sua forma, dall’automobile ai bus ai treni fino alle metropolitane. Uno dei primi investimenti fatti è stato l’installazione di un ITS, un sistema di trasporto intelligente per analizzare il traffico e raccogliere i dati degli spostamenti attraverso l’utilizzo di migliaia di video camere di sorveglianza e altri strumenti simili situati in ogni angolo della città.
Questo ha permesso alle autorità cittadine di agire velocemente per risolvere i problemi di traffico giornaliero e per programmare investimenti strategici in strade e altre infrastrutture di trasporto che rendessero più facile, più veloce e più sicuro per le persone muoversi in città.

 
 

L’ITS è stato così efficace e i suoi risultati così tangibili che PwC ha definito Mosca ormai vicina ad essere una smart city. «Siamo al lavoro per ricorrere alle migliori soluzioni disponibili al mondo» ha dichiarato il vice sindaco di Mosca per i Trasporti, Maksim Liksutov, in un’intervista rilasciata alla società di consulenza McKinsey & Company.
Liksutov ha detto che la differenza dopo l’utilizzo dell’ITS è stata significativa. «Nel 2010 – ha dichiarato – Mosca era la città più congestionata su una lista di 400. Nel 2016 siamo scesi al 13° posto, grazie all’aumento della velocità del traffico del 13%, dai 45 ai 51 chilometri percorsi in un’ora. Questa riduzione del congestionamento è tra le migliori al mondo».
Un risultato così incredibile che perfino la TomTom, la ditta che produce uno dei più noti navigatori satellitari, ha premiato Mosca nel 2017 assegnandole il 2017 Parking Award, perché – come conseguenza al traffico meno congestionato – i guidatori impiegano il 65% del tempo in meno per trovare parcheggio.

Investimenti nel trasporto pubblico

Liksutov ha detto inoltre che la riduzione del traffico è stata anche conseguenza dei massicci investimenti fatti dalla città nel trasporto pubblico, tanto di superficie quanto sotterraneo. Negli ultimi anni sono stati infatti acquistati migliaia di nuovi mezzi di trasporto, come autobus, convogli metro, sono state costruite nuove corsie preferenziali per gli autobus, installati sistemi di bigliettazione elettronica, e si è iniziato ad utilizzare sistemi di informazione del traffico in tempo reale per aiutare i guidatori a scegliere i tragitti più convenienti.
È stata poi costruita una linea ferroviaria, la Moscow Central Ring, che gira intorno alla città e si collega alla rete metropolitana. «Come risultato di questi sforzi – ha detto Liksutov – i moscoviti stanno scegliendo il trasporto pubblico come soluzione preferita per muoversi in città. Il numero di corse pubbliche è passato dagli 1,9 miliardi del 2010 ai 2,8 miliardi del 2017».
Questi miglioramenti hanno portato la Community of Metros (CoMET), un’associazione internazionale indipendente, a descrivere Mosca nel 2016 come la sede di uno dei tre migliori sistemi di trasporto metropolitano al mondo per la soddisfazione dei suoi utenti.
Inoltre, l’apertura di un percorso ciclabile che copre l’intera citta è stato forse uno degli esempi più indicativi di come Mosca sia divenuta un luogo piacevole dove vivere.
«Le nostre iniziative – ha spiegato Liksutov – hanno avuto un ruolo importante nel ridurre l’inquinamento e nel creare una città salubre».

IL SINDACO DI MOSCA SERGEI SOBYANIN HA RICEVUTO RICONOSCIMENTI INTERNAZIONALI PER I MIGLIORAMENTI NEL TRAFFICO E NEI TRASPORTI PUBBLICI

PWC POSIZIONA MOSCA TRA LE PRIME 20 GRANDI CITTÀ CHE HANNO SUPERATO I RISULTATI ECONOMICI DEI PROPRI PAESI

UNO DEI PRIMI INVESTIMENTI FATTI È STATO L’INSTALLAZIONE DI UN ITS, UN SISTEMA DI TRASPORTO INTELLIGENTE PER ANALIZZARE IL TRAFFICO

TOMTOM HA PREMIATO LA CITTÀ PER AVER RESO PIÙ FACILE E VELOCE PARCHEGGIARE, RICONOSCENDOLE IL 2017 PARKING AWARD

L’AMMINISTRAZIONE SOBYANIN HA REALIZZATO ANCHE LA MOSCOW CENTRAL RING, UNA LINEA FERROVIARIA CHE GIRA INTORNO ALLA CITTÀ E SI COLLEGA ALLA RETE METROPOLITANA

COMET RICONOSCE IL SISTEMA DELLA METROPOLITANA MOSCOVITA TRA I PRIMI TRE AL MONDO PER LA SODDISFAZIONE DEGLI UTENTI